Seleziona una pagina

LO SCALIMETRO

Lo scalimetro permette la misurazione diretta sulla carta delle distanze in linea d’aria fra due punti.
Si usa collimando lo zero dello scalimetro con il primo punto e si legge in prossimità del secondo punto la distanza in metri.
In figura la misura della distanza fra quota 1589 alla vetta del M. dei Ronchi.
Per ogni scala cartografica occorre usare scalimetri diversi realizzati per ogni specifica scala.

La distanza misurata è quella in linea d’aria.
Non tiene conto del fatto che i percorsi, sentieri e strade, hanno sempre andamento non rettilineo ne dei dislivelli.

Per spostarci fra due punti, solitamente, non possiamo procedere in linea retta. Spesso seguiamo sentieri e strade. Nella figura a lato il percorso giallo descrive il percorso sul terreno mentre la linea celeste la distanza in linea d’aria. Queste sono molto diverse.

Oltre a questo occorre considerare che anche in un percorso rettilineo fra due punti la distanza da percorrere sul terreno è sempre maggiore di quella in linea d’aria a causa dei dislivelli da superare. 
La figura descrive questo accentuando la cosa per una migliore comprensione.
Si vede come il percorso sul terreno sia tanto maggiore quanto maggiore è il dislivello globale fra i due punti.

Questo strumento è di uso immediato ma dobbiamo sempre considerare che se vogliamo la distanza effettiva da percorrere occorre valutare il dislivello altimetrico complessivo da percorrere e la deviazione del percorso dalla linea retta congiungente i due punti.
Più piccoli sono e minore è la differenza fra distanza in linea d’aria e percorso sul terreno.

Note
Le misure effettuate con lo scalimetro  dipendono dalla scala della carta in uso. Per questi occorre usare strumenti realizzati per la scala specifica della carta altrimenti il rilievo sarà sbagliato.
In alcuni casi questi strumenti possono presentare più scale graduate sullo stesso strumento in modo da poterli usare con carte di scala diversa.

Supporto di realizzazione degli strumenti
Gli strumenti  vengono realizzati su supporti sottili di vario tipo. Quelli professionali su alluminio o plastica rigida.

Noi considereremo quelli autocostruiti stampando i file Pdf che potete trovare nella sezione Strumenti.
Questi verranno realizzati su supporto opaco, carta o cartoncino oppure su supporti trasparenti. La descrizione della realizzazione la potete trovare in un articolo dedicato.

Gli scalimetri possono essere realizzati sia su cartoncino opaco che su trasparente.